Originale è il laboratorio all’interno del carcere di Treviso di incisione su vetro e cristallo, partito nel 2007 e rilanciato a Natale 2008 con una mostra sulla natività al Battistero del Duomo, “Liberi di incidere”. Sono state allestite diverse altre mostre che hanno fatto conoscere questa attività a cantine, enti pubblici e privati. Come ad esempio la “Biennale d’Arte” di Trevignano, “Artigianato Vivo” a Cison di Valmarino, “Culturando” a Caerano San Marco e il ”Salone della Giustizia” a Rimini.

Il maestro incisore è un detenuto che esercitava quest’arte prima di essere condannato a 22 anni di carcere e che è riuscito a trasmettere le sue abilità ad altri detenuti. Uno di essi, scontata la propria pena, è tornato nella sua patria, il Marocco, dove vende ai turisti oggetti di vetro che continua ad incidere.

Gallery